Occhio a pubblicare con il ilmiolibro.it

Occhio a pubblicare con il ilmiolibro.it

Se sei un aspirante scrittore e stai pensando di pubblicare un libro a tue spese, ma senza troppe seccature, ti potrebbe essere utile conoscere la mia esperienza. Da poco ho deciso di auto-finanziare la stampa del mio romanzo, Io, il Sassofonista e il Jack, e per farlo mi sono rivolto al sito ilmiolibro.it.

Non è una casa editrice, ma un servizio di stampa on demand. Ciò che, lo distingue da una tipografia pura e semplice è la possibilità di mettere in vendita online il proprio libro e farlo conoscere a una community di autori e appassionati.

I diritti restano all’autore, il quale non è vincolato in alcun modo alla propria scelta.

Vediamo nello specifico quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo servizio.

I pro

  • Qualità della stampa
    Quando mi sono state consegnate le copie a casa, non potevo credere ai mieiocchi. La qualità della stampa è davvero ottima e devo dire che il mio romanzo, a colpo d’occhio, non ha nulla da invidiare a quelli che escono regolarmente nelle librerie. Anche la copertina, l’unica parte a colori del libro, non è venuta né sgranata né sbiadita come temevo all’inizio.
  • Tempi di consegna
    I tempi di stampa e consegna sono incredibilmente rapidi. Da quando viene fatto l’ordine, i libri sono stampati e consegnati in circa tre giorni. Anche qui non ci potevo credere: solo tre giorni per far diventare il mio libro realtà e poterlo stringere tra le mani.
  • Varietà di scelta
    A differenza di altri servizi analoghi, qui la scelta dei formati è molto ampia (romanzo, tascabile, album fotografico, ecc.) ed è possibile inoltre personalizzare, pressoché in ogni parte, copertina e quarta di copertina. Tutto viene stampato così come lo vuoi, ottimo.
  • Visibilità sulla Feltrinelli
    Anche se il servizio non era ancora attivo quando ho richiesto le prime copie, il libro stampato con ilmiolibro.it può anche essere messo in vendita, pagando un po’ di più, sulla libreria online della Feltrinelli, insieme ai libri dei “veri” scrittori. Non male di certo, per aspiranti scrittori in cerca di notorietà.

I contro

  • Mancanza di codice ISBN
    Ilmiolibro.it, putroppo, non assegna ai libri stampati un codice di classificazione ISBN. Solo le case editrici possono farlo. Questo significa che il libro non può essere messo in vendita nelle librerie tradizionali e distribuito nelle biblioteche. Il codice ISBN è fondamentale per la distribuzione capillare di un libro, anche se non vedo come le librerie, che devono guadagnarci, possano accettare di buon grado dei testi scritti da perfetti sconosciuti e dare loro la necessaria visibilità.
  • Scarsa visibilità sul sito ilmiolibro.it
    E’ vero che si può vendere il libro online, ma non bisogna aspettarsi grandi risultati. Un libro appena pubblicato resta visibile in prima paginasì e no mezza giornata, dopodiché viene sepolto nel mucchio con tutte le altre centinaia di libri stampati. A mio avviso, inoltre, il sito ha scarsa visibilità sui motori di ricerca (basti solo pensare che, cercando il titolo esatto del mio romanzo su Google, la scheda del ilmiolibro.it non compare neanche tra le prime pagine) e in alcuni suoi aspetti non incentiva la vendita dei libri in vetrina. Basti solo citare come esempio che il link più importante, “Aggiungi al carrello”, quello che dovrebbe scatenare le vendite, ha la stessa visibilità di “Torna indietro”, e che alcuni amici, visitando il sito, non hanno capito che il libro poteva essere ordinato online.
  • Interfaccia un po’ complicata
    Se è vero che il sito ti permette di gestire la pubblicazione di un libro in tutte le sue parti, copertina compresa, ho dovuto sbatterci la testaun po’ prima di riuscire a ottenere il risultato desiderato. Bisogna fare tutto da soli, utilizzando un’interfaccia non sempre amichevole, e l’assistenza clienti non è in grado di offrire un valido supporto tecnico.

Conclusioni

Ilmiolibro.it, e così anche i suoi concorrenti come Lampi di Stampa e Lulu, non possono fare miracoli. Pubblicare a proprie spese è una scelta che si fa per passione, per soddisfazione personale. Internet offre un’opportunità in più a tutti, ma i confini sono ampi e la concorrenza spietata. Se vuoi stampare un libro di ottima qualità e distribuirlo tra amici e conoscenti, ilmiolibro.it è il servizio che fa per te.

Se sei ambizioso e vuoi puntare in alto, continua a fare pressing sulle case editrici. E in bocca al lupo.

Aggiornamento del 2/01/2012

Tra le novità introdotte dal ilmiolibro.it, ora c’è anche la possibilità di registrare un codice ISBN, che permette di inserire il proprio libro nel catalogo ufficiale dei libri italiani. Che dire… un vantaggio in più per scegliere ilmiolibro.

Scritto da
Gianluca Riboni
Lascia un commento

6 commenti
  • Ciao Gianluca,ho letto la tue approfondita recensione!
    Sto scrivendo il mio primo libro;poi dovrò farlo correggere ad un editor e dare un senso perché ho scritto di getto senza creare capitoli,anche se si può capire dove finisce ed inizia un’altra periodo!
    Quindi mi suggerisci di farlo correggere e poi pubblicarlo sul sito,anche se come dici tu voglio puntare un po’ più in là?
    Grazie mille
    Alex

    • Ciao Alex,
      dipende da quali sono le tue ambizioni. ilmiolibro.it ti permette di stampare subito il tuo libro, ma rischi di “bruciarti” (come ho fatto io del resto) e non poter inviare il tuo libro come inedito ai concorsi e alle case editrici più grandi.

  • Ciao Alex,
    dipende da quali sono le tue ambizioni. ilmiolibro.it ti permette di stampare subito il tuo libro, ma rischi di “bruciarti” (come ho fatto io del resto) e non poter inviare il tuo libro come inedito ai concorsi e alle case editrici più grandi.

    Ciao Gianluca, questo cosa significa?
    Nel caso che io trovi una tipografia più vicina a casa mia o che faccia prezzi migliori, sono vincolato da un regolamento che me lo impedisce?

    • Ciao Luca,
      nessuno ti vieta di andare da un tipografo e stampare quante copie vuoi, anche a un prezzo conveniente. Però in questo caso il libro non potrebbe definirsi “pubblicato” in senso stretto. Su ilmiolibro.it lo puoi stampare a tue spese, come da un tipografo qualunque, ma hai anche una vetrina online con cui poterlo vendere, quindi i contenuti della tua opera sono già potenzialmente pubblici e perderesti l’effetto novità che molti editori e molti concorsi tengono in grande considerazione. Questo è quello che intendevo dire, spero di aver chiarito i tuoi dubbi.

  • Ciao Gianluco dovendo partire da zero, vorrei pubblicare il mio libro sul sito ilmiolibro.it , cosa fare in merito a verifica testo e altro proprio per evitare errori o altre dritte prima di avventurarmi?

    • Ciao Giuseppe, prima di tutto consiglio di valutare anche l’opzione di pubblicare direttamente su Amazon: https://kdp.amazon.com/it_IT/
      Il servizio non ha costi e Amazon guadagna soltanto sulle copie vendute.
      Per quanto riguarda ilmiolibro, conviene riguardare molto bene il testo prima di caricarlo sulla piattaforma, controllare bene l’anteprima che verrà generata al termine della procedura e soprattutto sarebbe meglio far stampare pochissime copie e vedere come sono venute, prima di metterlo in vendita o stampare un grande quantitativo di copie. Per la copertina sarebbe meglio farsi aiutare da qualcuno che abbia un minimo esperienza di grafica.

Gianluca Riboni

Pensatore e capo tribù NAZAV, personal trainer non convenzionale, ambasciatore dello yoga e della risata, scrittore e blogger incompreso. Scrivo quello che mi passa la testa, nella speranza di lasciare un segno su questo pianeta. Sempre in Arial 11.

Newsletter

Web Far - Alla scoperta del selvaggio mondo di internet e della pubblicità online