Coach.me, l’app delle buone abitudini

Coach.me, l’app delle buone abitudini

Vuoi raggiungere i tuoi obiettivi nella vita o nel lavoro, sì o no? Quasi tutti i motivatori di professione ti strilleranno in coro che devi sviluppare abitudini sane, positive ed efficaci, giorno dopo giorno, come un carro armato! Ancora meglio sarebbe, naturalmente, avere il fiato sul collo da parte di un coach in carne e ossa, che ti dica magari per filo e per segno che cosa diavolo devi fare.

Cavarsela da soli è certamente più arduo, anche perché la forza di volontà potrebbe iniziare a barcollare e la malsana pigrizia prendere il sopravvento. Per fortuna l’applicazione Coach.me, in cui mi sono imbattuto molto tempo fa (non so come), potrebbe darti una grossa mano, sia per costruire abitudini solide nel tempo, sia per trovare un “coach” a prezzi ragionevoli.

L’app, come tutte le app di questo mondo, si può scaricare su dispositivi iOS e Android, ma è disponibile anche una versione desktop, che probabilmente aprirai ogni morte di Papa.

Come funziona Coach.me? È tutto molto semplice, in verità. Dopo averla installata e dopo aver creato un account, si sceglie un’attività specifica, possibilmente utile per i nostri obiettivi, possibilmente realistica, si decide ogni quanto va completata nell’arco di una settimana e la si inserisce in una comoda checklist da tenere sotto controllo quotidianamente.

Screenshot_20200129-201917       Screenshot_20200129-201900

Mettiamo che voglia preparare l’Iron Man (chi non vorrebbe farlo, eh?). Posso scrivere nella mia lista che (invento) dovrò fare una corsetta tre volte a settimana, sguazzare in piscina due volte a settimana e fare una pedalata di almeno cinquanta chilometri una volta a settimana.  Se oggi completo una di queste attività, la “chekko”. Se rimango a poltrire sul divano, ehm, no.

Inoltre, è possibile mandarsi dei promemoria ogni TOT sul telefonino, appuntarsi delle note per ogni attività svolta e interagire con gli atri membri della community, facendo domande o dando consigli a destra e a manca. Grazie a Coach.me, oltre a tenere traccia dei nostri progressi, potremo avere un rapporto statistico parecchio dettagliato su cosa e quanto abbiamo fatto in un determinato lasso di tempo.

L’altra cosa figa, come già anticipato, è quella di poter ingaggiare un coach direttamente dall’app sottoscrivendo un abbonamento periodico. Mettiamo caso che tu voglia partecipare davvero all’Iron Man, ma non sai dove iniziare. Ti basta cercare nell’app un preparatore atletico che fa al caso tuo e acquistare i suoi servigi. Il suo programma diventerà di fatto la tua checklist quotidiana, mentre lui potrà seguirti a distanza come un angelo custode e aiutarti ogni volta che ne avrai bisogno.

Screenshot_20200129-202152       Screenshot_20200129-202028

Personalmente mi sono davvero affezionato a questa applicazione. Oltre a essere semplice e immediata, la trovo anche davvero versatile. Quando ne ho voglia, la uso un po’ per tutto.

Provala anche tu, se ti va, e fammi sapere cosa ne pensi.

Per quanto riguarda i coach, in realtà ho provato a cercare un allenatore specializzato nell’Iron Man, ma, ahimè, non ho trovato anima viva. Che peccato, sarà per la prossima volta. 😉

Scritto da
Gianluca Riboni
Lascia un commento

Gianluca Riboni

Pensatore e capo tribù NAZAV, personal trainer non convenzionale, ambasciatore dello yoga e della risata, scrittore e blogger incompreso. Scrivo quello che mi passa la testa, nella speranza di lasciare un segno su questo pianeta. Sempre in Arial 11.

Newsletter

Web Far - Alla scoperta del selvaggio mondo di internet e della pubblicità online